Il logo "Spello" sarà protetto

Il logo "Spello" deve essere protetto. Così ha deciso l'ultimo consiglio comunale approvando il
"Regolamento per la tutela dei segni distintivi e dei diritti di autore dei beni del Comune"
con l'obiettivo di regolamentare l'utilizzo del nome e di tutte le forme semantiche che impieghino il termine "Spello" o vi facciano riferimento.
"Il voto all'unanimità è un chiaro riconoscimento all'importanza strategica del tema – afferma Antonio Luna, vice sindaco con delega allo Sviluppo economico – Ho voluto segnalare alla città questa esigenza per governare l'utilizzo dell'immagine di Spello secondo criteri di salvaguardia e valorizzazione. Le capacità evocative che esprimono i caratteri simbolici di un luogo hanno sempre un valore identitario, culturale, turistico, economico. Perlopiù la crescente attrazione che produce questo territorio, per le sue riconosciute qualità peculiari, costituisce un bene immateriale e un patrimonio di credibilità che appartiene alla città e da cui non si può più prescindere."

Nel regolamento si legge infatti che il Comune di Spello è esclusivo proprietario di tale patrimonio e lo utilizza primariamente per la propria attività di rappresentanza. La Giunta municipale potrà però concedere la licenza all'utilizzo del nome, dei toponimi, di marchi o immagini, dei diritti di proprietà intellettuale per ambiti definiti, a chiunque ne faccia richiesta, previa acquisizione del parere obbligatorio non vincolante di apposita Commissione.

"Logo deriva da "luogo" – continua Antonio Luna – Non può quindi esserci differenza tra il territorio e la sua rappresentazione: dai suoi tipici eventi come l'Infiorata, ai monumenti, alle opere artistiche. Certamente tali marchi possono essere utilizzati anche per attività di carattere commerciale, ma nel rispetto dello spirito e delle volontà della città e comunque con apposita concessione o contratto verso terzi. Affermo con chiarezza e tranquillità che non accetteremo più indebite espropriazioni. Sapremo inoltre distinguere tra le proposte che hanno un'effettiva ricaduta su economia, occupazione, socialità spellana e quelle che invece rischiamo di alterare o intralciare l'identità del luogo e le sue strategie di sviluppo culturale, turistico ed economico."
Pertanto ad attività o iniziative a scopo di lucro, la licenza di utilizzo potrà essere concessa per periodi non superiori a due anni, rinnovabili, previo pagamento di un importo, di volta in volta, determinato dalla Giunta, in relazione alla valenza dell'attività e dell'iniziativa. In tal caso verrà apposta dall'Ente la sigla "autorizzato dal Comune di Spello".
Per attività o iniziative senza scopo di lucro la giunta municipale, potrà concedere le licenze a titolo gratuito, senza acquisizione di alcun parere. Alle medesime condizioni potrà essere concessa l'autorizzazione alla realizzazione di riprese fotografiche, televisive e cinematografiche finalizzate, in modo diretto o indiretto, alla promozione culturale e turistica della città e del suo territorio.


Giovedì 13 Gennaio 2011




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia