Basilica di San Francesco

La Chiesa presenta una struttura architettonica articolata in due edifici sovrapposti ed orientati in modo diverso, almeno nella facciata, ciononostante essi appaiono strettamente legati tra loro tanto da dare l'impressione di uniformità e di intima connessione.
In fondo ad un bellissimo prato verde, dove si staglia l'enorme scritta Pax et bonum, si eleva la Basilica Superiore. La facciata si presenta in stile gotico, ed è ripartita in tre zone ben distinte, mentre l'interno è a una navata, di 4 campate con transetto e abside poligonale. La serie di affreschi che corrono lungo le pareti al di sotto del ballatoio raffigurano la Vita di San Francesco e sono opera di Giotto e dei suoi allievi.

La Basilica di San Francesco ad Assisi Al di sopra del ballatoio, ai lati delle due finestre si ammirano le Storie del Vecchio e Nuovo Testamento attribuiti a Cimabue e ai pittori romani Jacopo Torriti e Filippo Rosuiti. La volta della chiesa spartita da costoloni. Uscendo dalla chiesa, sulla sinistra si trova la doppia scalinata che conduce direttamente alla Basilica Inferiore. Essa venne progettata come una grande cripta dalle fattezza romaniche destinata a custodire il corpo di San Francesco. Attraverso il portale trecentesco finemente decorato si accede all'interno della chiesa che si articola in un'unica navata divisa in cinque campate da basse arcate a tutto sesto sostenute da tozzi pilastri. La decorazione della Chiesa Inferiore è ispirato alla vita di San Francesco messa a confronto con momenti della Passione di Cristo. Gli affreschi databili intorno al 1253, sono opera del cosiddetto Maestro di San Francesco.
Tra il 1300 e il 1350 lungo tutta la navata ed ai lati del transetto furono aperte delle cappelle, mutilando i dipinti che già ricoprivano le pareti del transetto. Partendo da destra si possono visitare: la Cappella di San Lodovico e Santo Stefano, la Cappella di Sant'Antonio di Padova e quella della Maddalena. Questa ultima cappella è decorata da affreschi attribuiti a Giotto e ai suoi allievi e fu eseguita nel 1296-1329, su commissione del vescovo di Assisi Tebaldo Pontano. Sempre di Giotto e dei suoi allievi sono i celebri affreschi delle quattro vele della volta, sopra l'Altare Maggiore, raffiguranti l'Allegoria della Povertà, l'Allegoria della Castità, l'Allegoria dell'Obbedienza e infine l'Apoteosi di San Francesco.
A sinistra della navata si incontra subito la Cappella di San Martino, con storie del Santo, capolavoro indiscusso del senese Simone Martini che vi lavorò dal 1322 al 1326. Notevoli anche gli affreschi del transetto sud della Basilica Inferiore, la cui decorazione, con Storie della Passione di Cristo, fu affidato nel 1320 a Pietro Lorenzetti.

La Basilica di San Francesco ad Assisi sul Colle del Paradiso

La Basilica di San Francesco fu iniziata nel 1228, due anni dopo la morte del Santo, la Basilica di S.Francesco si erge su un terreno roccioso e dirupato chiamato Colle del Paradiso poiché custodisce i resti mortali del Frate.
Il nome dell'architetto è incerto, forse fu Frate Elia di Bombarone.
La basilica è formata da due costruzioni sovrapposte: la Chiesa inferiore e la Chiesa superiore.
La prima svolge la funzione di cripta, è uno spazio basso, in penombra, con larghe volte, nel quale si accede attraverso un portale di stile gotico.
Nella cripta, severa e disadorna in armonia con lo stile romanico, si trova il sarcofago di pietra contenente la salma di S.Francesco posto sotto l'altare maggiore.
La Chiesa superiore, di stile gotico con una sola navata, colpisce per la luminosità e per gli affreschi dei più grandi artisti del tempo in particolare di Cimabue e Giotto.
Gli affreschi della Basilica, 28 riquadri di 3,67 m di altezza, scandiscono le prime due fasi artistiche di Giotto e raffigurano, come in un racconto, la vita del Santo e la storia dell'Ordine francescano, le grandi vetrate policrome creano un ambiente festoso e di gioioso stupore.



2 commenti

  1. Lorena  

    22 febbraio 2012 15:43

    All' interno della Basilica inferiore di San Francesco c'è, la bellissima Cappella delle Reliquie che puo' essere scelta (e assegnata con facilità) per celebrare il matrimonio anche di persone straniere o di altre regioni Italiane, non è molto grande, puo' contenere circa 50/60 invitati ma è molto suggestiva, inoltre adiacente c'è un bellissimo chiostro dove poter fare altre fotografie e lanciare il riso. Al momento della celebrazione la cappella diviene privata e riservata agli sposi e agli invitati. www.illavandeto.com

  2. Lorena  

    22 febbraio 2012 15:51

    All' interno della Basilica inferiore di San Francesco c'è, la bellissima Cappella delle Reliquie che puo' essere scelta (e assegnata con facilità) per celebrare il matrimonio anche di persone straniere o di altre regioni Italiane, non è molto grande, puo' contenere circa 50/60 invitati ma è molto suggestiva, inoltre adiacente c'è un bellissimo chiostro dove poter fare altre fotografie e lanciare il riso. Al momento della celebrazione la cappella diviene privata e riservata agli sposi e agli invitati. www.illavandeto.com

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia