Fare del sagrato della Basilica di San Francesco un foro di cultura e dialogo, non con le parole, ma con le arti, soprattutto quella musicale e teatrale: è lo scopo dell'associazione "Musica e Teatro", che ogni anno intende organizzare, non solo nella piazza di San Francesco ma in tutta Assisi, una serie di eventi che faranno parte della rassegna "Phonè".
"Musica e teatro - ha spiegato il presidente dell'associazione, Mauro Cesaretti, nel corso della presentazione degli ultimi tre appuntamenti di quest'anno -, è fare ad Assisi un cartellone ricco di qualità, organizzato con cura e scrupolo, senza sovrapporsi ad altri appuntamenti di cui l'Umbria è ricca.
Il tutto nel rispetto dei luoghi che ospitano gli eventi, del pubblico e degli artisti".
Alla conferenza stampa ha preso parte anche padre Giuseppe Magrino, direttore artistico, che ha sottolineato il ruolo di Assisi nel mondo "come città del dialogo".
La rassegna vedrà artisti da più parti del nostro Paese, perché è proprio dal nostro Paese che si vuole partire per invitare ogni anno uno o più artisti di altri Stati con i quali dialogare, condividere esperienze e valori".
E dopo i successi del concerto del coro californiano della Diocesi di Monterey, dello spettacolo di Giorgio Albertazzi "RomAmor" ed il concerto di Giovanni Allevi, Phonè continuerà il 4 settembre con l'esibizione, sul palco del Teatro della Pro Civitate Christiana, dell'Orchestra Giovanile Mediterranea, al fianco della pianista Cristina Capano, con un repertorio dedicato a Mozart (direttore Alberto Maniaci).
Il 6 settembre, in Piazza San Rufino, si esibirà il Trio Eccentrico (invece del 'classico' trio da camera con violino, violoncello e pianoforte ci saranno fagotto, flauto e clarinetto) che porterà in scena, accompagnando le letture dell'attore Renato Geremicca, un ricco repertorio di brani, originali e con sperimentazioni, tratti dai film di Fellini.
Il 9 settembre, infine, sarà in scena, sul palco del Teatro della Pro Civitate Christiana (e sotto il patrocinio del sottosegretariato dell'Onu), la Cappella Musicale della Basilica di San Francesco, diretta da Padre Magrino, con la "Petite Messe Solennelle" di Rossini.
"Per il prossimo anno - hanno concluso Cesaretti e Padre Magrino - il desiderio è quello di costruire una rassegna che proponga spettacoli delle diverse forme artistiche quali il teatro e le varie espressioni della musica, d'orchestra e d'autore, a cui facciano da contorno altri eventi culturali, come mostre e conferenze".



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia