Assisi con il Cuore

Il lungo giorno dedicato alla solidarietà si è aperto ieri con la conferenza, stampa, di presentazione di "Con il cuore" e si è chiuso nel magnifico scenario di una Assisi un po' preoccupata per i nuvoloni carichi di pioggia ma totalmente assorbita dal grande spettacolo che Pino Daniele, Umberto Tozzi, Emma, Antonino e Piero Mazzocchetti hanno offerto ai tanti che hanno voluto partecipare a questo straordinario evento.

Presentata da Carlo Conti e arricchita da inserti e contributi di testimonianze importanti riguardo il concetto di solidarietà e fratellanza, "Con il cuore" è riuscita a coinvolgere tutti grazie alla formula che, ormai secondo tradizione, unisce musica, cultura e spiritualità in nome di Francesco. Di diverso rispetto al solito, la "differita" della trasmissione tv che andrà in onda domani in prima serata su Rai Uno anziché in diretta. Questo per rispettare il giorno di lutto nazionale per le vittime del terremoto.
L'incontro con la stampa è stato introdotto dal direttore della Sala Stampa del Sacro Convento Padre Enzo Fortunato che ha sottolineato come per il decennale della riuscitissima manifestazione si è voluto stampare un libro speciale per immortalare i ricordi più belli. All'interno del volume si trova tutto ciò che si è fatto di buono nel mondo con le donazioni ricevute, tutti i programmi di solidarietà che hanno visto la luce insieme alla costruzione di scuole, ospedali, assistenza e alfabetizzazione in tanti paesi meno fortunati del nostro e che hanno visto spesso guerre e carestie. Oltre gli ottimi risultati raggiunti, vengono messe in luce tutte le personalità che hanno voluto partecipare a questa gara di beneficienza e che negli anni ha visto in campo tanti artisti come Andrea Boccelli, Lucio Dalla, Renato Zero, Roberto Vecchioni, Nek, Noemi Tiziano Ferro, Claudio Baglioni, Gino Paoli e altri. Presenti alla conferenza stampa padre Giuseppe Piemontese custode del Sacro Convento, Carlo Conti, monsignor Leo Boccardi nunzio apostolico in Sudan ed Eritrea e Paolo D'Alessio dell'Istituto credito sportivo (ICS).Quest'anno la festa in onore di San Francesco assume una valenza particolare a causa del sisma - ha premesso padre Piemontese - ma vogliamo viverla all'insegna della speranza e della rinascita. Come abbiamo già fatto per L'Aquila e Haiti, parte di quanto raccoglieremo sarà destinato all'Emilia. Come diceva San Francesco: finché abbiamo tempo operiamo il bene". Oltre ai terremotati emiliani, "Con il cuore" darà il suo sostegno a due Paesi africani: Sud Sudan e Kenya. In particolare sarà costruito un centro di recupero per ragazze di strade a Ra j af, vicino la capitale Juba, in Sudan, che permetterà alle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida Thouret di aiutare le ragazze a, rifarsi una vita dignitosa e ad alfabetizzarsi.

Si provvederà alla costruzione di un ospedale e di alcune scuole per combattere l'analfabetismo nel villaggio di Ruiri, in Kenya.
Il progetto prevede anche l'ampliamento di una struttura già esistente che permetterà di educare circa quattrocento bambini al di là della disponibilità economica, per creare così uguali opportunità a ognuno. Ricordiamo che per partecipare a questa gara di solidarietà basta inviare, al costo di due euro, un sms al 45502 da, tutti i cellulari o chiamando lo stesso numero da rete fissa. C'è tempo fino al 10 giugno. Il Commissario Straordinario dell'ICS Paolo D'Alessio si è detto orgoglioso di affiancare ancora una volta questa bella iniziativa del Sacro Convento, nella convinzione che i valori dello sport debbano coincidere con le opere di solidarietà che i francescani portano avanti in tutto il mondo, cercando di portare speranza a chi vive in situazioni difficili.Monsignor Leo Boccardi ha invece spiegato la situazione drammatica che ha investito da trenta anni (e tuttora perdura) il Sudan.
Paese da poco protagonista di una scissione territoriale che ha visto il Sud cristiano rendersi autonomo attraverso un referendum popolare dal Nord, arabo musulmano. Un conflitto che ha, visto tanti morti e la distruzione di tutto il tessuto sociale ed economico dello stato. Tra, le personalità presenti alla serata, oltre a monsignor Boccardi, il direttore del coro della. Basilica di San Francesco di Ferrara padre Orazio Bruno, Vittorio Sgarbi e il presidente dell'Enit Pier Luigi Celli.

Jacopo Cairoli
Corriere dell'Umbria Martedì 5 Giugno 2012





0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia