Da Spello parte un nuovo modello di pubblicazione turistica per i borghi storici dell'Umbria. La "Guida Turistica di Spello, Itinerari tra Storia, Arte, Natura", presentata questa mattina in Provincia, si propone infatti come una moderna "guida visuale", che al piacere della lettura unisce quello dell'osservazione. Un prodotto elegante e raffinato, riccamente documentato e corredato di foto, mappe e schede, che non ha nulla da invidiare alle guide di città più grandi e famose come Roma o Venezia, Parigi o New York. Ideata e curata dall'Assessorato al Turismo di Spello guidato dall'assessore Antonio Luna, con testi dell'archeologa Sabina Guiducci, essa giunge alle stampe dopo oltre tre anni di lavorazione.
"Nate in Inghilterra negli anni ‘90 – ha affermato Luna - le Guide visuali hanno ormai preso piede in tutto il mondo, arrestandosi però, fino ad ora, alle città di grande dimensione. Questa operazione ha l'ambizione di oltrepassare tale limite e fornire quindi ai visitatori strumenti di comprensione moderni e soprattutto piacevoli del nostro straordinario patrimonio storico, culturale, artistico, presente in particolare nei borghi della valle umbra."
La guida, 420 pagine in formato tascabile, si presenta di facile lettura grazie alle più moderne soluzioni grafiche con 22 itinerari di visita. Particolarmente imponente la dimensione iconografica, forte di circa 550 foto e ben 24 mappe monumentali con i tracciati dei percorsi. Ciò grazie anche al contributo del Circolo Cine foto Amatori Hispellum, rappresentato dal presidente Ennio Angelucci. É suddivisa in due parti. La prima è denominata:
"Lo sviluppo urbano, itinerari nella città."
Nei sette capitoli in cui è suddivisa è rappresentata la cultura del centro storico così come ci è pervenuto attraverso i secoli e le stratificazioni architettoniche riconoscibili nella città: romana, medioevale, rinascimentale, barocca, moderna, contemporanea. La seconda è invece denominata
"Il paesaggio naturale, itinerari nel territorio."
Nei tre capitoli in cui questa sezione è strutturata, viene rappresentata la qualità naturale e paesaggistica e lo spirito che emana il circondario: collina, pianura, montagna. Tutti i capitoli sono introdotti da una illustrazione del contesto storico, economico, urbanistico e culturale in cui i sentieri di scoperta si avventurano, accompagnati da Focus di approfondimento tematico e corredati da note esplicative e bibliografiche. Per il sindaco Sandro Vitali la guida si inserisce nel progetto "Spello città riaperta", che ha tra i suoi capisaldi anche la scoperta del pavimento in mosaico di epoca romana presso Villa S. Anna.
"L'opera – sono state le parole del primo cittadino – raccoglie i diversi itinerari presenti dando una visione complessiva del territorio."
"Questa pubblicazione – ha sostenuto l'assessore provinciale al turismo Roberto Bertini – con i suoi filoni storia, arte e natura si sposa perfettamente con la politica di promozione turistica del nostro Ente. I dati per l'Umbria ci dicono che sta crescendo l'interesse per la nostra regione: dobbiamo puntare su di un patrimonio dalle potenzialità non ancora completamente espresse."

Dello stesso avviso la dirigente dell'Ente Anna Barbieri che ha sottolineato la presenza di tanti percorsi ancora poco noti. La curatrice del volume ha ricordato che a monte vi è un accurato lavoro d'archivio durato quasi quattro anni, mentre il presidente della Pro Spello Umberto Natale ha proposto di introdurre la guida nelle scuole proprio per il suo alto valore culturale.

TUR10038.ET
Provincia di Perugia Venerdì 3 Dicembre 2010





0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia