Mostra dell'Istituto Fetzer

19-23 settembre 2012 a Palazzo Monte Frumentario
L'evento intende mostrare la forza dell'amore e del perdono
Kalamazoo, Michigan—Che cosa spinge una persona sopravvissuta ad un crimine violento a riconciliarsi con il suo aguzzino? Possono le tecnologie di gioco nelle mani dei giovani aiutare a ribaltare la divisione che dura da diverse generazioni tra palestinesi e israeliani? Nel raccogliere insieme 500 leader da tutto il mondo, l'incontro organizzato dal Fetzer Institute dal 19 al 23 settembre ad Assisi si propone di affrontare queste e altre pressanti domande connesse alla forza dell'amore e del perdono.
"La nostra conferenza intende esaminare il ruolo che possono giocare l'amore e il perdono nella trasformazione del mondo"
afferma il Presidente e Direttore Generale del Fetzer Institute, Lawrence E. Sullivan.
"Dove l'amore rappresenta – diceva Martin Luther King Jr. nel ricevere il Premio Nobel – quella forza che tutte le grandi religioni individuano come supremo principio unificatore della vita."
L'istituto inviterà altri ospiti da tutto il mondo perché insieme possano mostrare ciò che il fondatore John Fetzer chiamava "la forza più potente del mondo", quella dell'amore.
"Il lavoro di Fetzer aiuta a mettere la forza trasformatrice dell'amore e del perdono al centro delle esistenze individuali e collettive" continua Sullivan. "Il nostro incontro sarà il primo a raccogliere i più eminenti scienziati e professionisti di ogni campo perché offrano esempi originali di amore e di perdono nel loro settore, e perché i principi alla base del loro lavoro possano essere trasmessi ad altri."
Esempio in tal senso sono i capi di comunità nell'Uganda devastata dalla guerra che tramite il perdono guariscono le ferite del conflitto, o attivisti di base nei quartieri centrali di Chicago che mettono in piedi gare di poesia di strada per aiutare i giovani a colmare le divisioni razziali. Alcuni esperti condivideranno le proprie intuizioni sull'amore e sul perdono in opera in un'ampia gamma di discipline, che vanno dalle arti al design, dall'ingegneria alle scienze sociali, dal governo al lavoro, dall'arte al diritto, dagli affari allo sport e alle pratiche spirituali corporali, dalle scienze umane alle organizzazioni non governative, dall'educazione alla salute, dal mondo dei media e dell'informazione a quello delle scienze naturali e delle religioni e spiritualità mondiali.
Come afferma Sullivan:
"raccoglierci ad Assisi, città medievale in cui ancora si respirano gli ideali di amore e di perdono che si sono incarnati nelle vite di San Francesco e di Santa Chiara circa 800 anni fa, ci aiuta ad allargare i percorsi ristretti che spesso ci imprigionano, e collocano la nostra vita, il nostro lavoro e la nostra missione in una prospettiva più ampia."
L'evento sarà impreziosito anche da alcune esposizioni d'arte aperte al pubblico presso il Palazzo del Monte Frumentario e la Piazza del Comune di Assisi. Le opere selezionate includono
"Dedizione d'amore: visioni di Vishnu"
dal Museo di Newark, e opere di Dimitris Alithinos e Denise Milan. Un concerto intitolato "Amore e perdono", con la partecipazione di Andrea Bocelli, Dionne Warwick, Pretty Yende e altri, caratterizzerà la serata del 22 settembre.
Il Fetzer Institute è una fondazione privata con sede a Kalamazoo in Michigan. Fondata dal pioniere delle comunicazioni John E. Fetzer (1901-1991), l'istituto opera con una squadra internazionale di consulenti per creare programmi che promuovano la consapevolezza della forza che l'amore e il perdono possono avere nel mondo

Giovedì 20 Settembre 2012




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia