Si alza il sipario su "La bella stagione 2013-2014" del teatro Subasio di Spello con dodici imperdibili spettacoli e tre serate dedicate agli allievi dei laboratori teatrali. Si partirà domani con il "Don Chisciotte", classico rielaborato e interpretato da Claudio Carini e Nicol Martini. Il tema della follia sarà poi centrale nello spettacolo "Muro", un viaggio alla scoperta della vita di uno psicotico grave che ha inciso i sui pensieri sulle pareti del manicomio.
Il 10 ed il 27 gennaio, invece, sarà la volta della compagnia perugina Occhisulmondo con il tagliente "lomiodio" ed il commovente "Quando c'era Pippo". Teatro e live eletronics si uniranno, poi, nell'onirico "B-Sogno" di Michele Bandini e Francesco Ferri.
"Grande la soddisfazione per aver presentato, nonostante i limiti imposti dalla crisi, una stagione teatrale di livello"
, hanno dichiarato il sindaco di Spello Sandro Vitali e l'assessore alla cultura Liana Tili. Tanti anche i grandi interpreti: da Saverio La Ruina con "la Borio", al divertente "Io Fiordipisello" di Matteo Angius, passando per l'inquietante "Misterman" di Alessandro Roja e le mille sfumature di Leonardo Capuano con "ElettrocardioDramma". In scena anche il nuovo teatro italiano con gli spettacoli: "Mio figlio era come un padre per me", "Sull'Appennino degli incanti" e "Cappuccetto Rosso".
Corriere dell'Umbria Venerdì 22 Novembre 2013




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia