Un' Assisi blindata ha accolto, nel tardo pomeriggio di ieri, il Presidente del Consiglio dei Ministri Mario Monti e il Presidente del Senato Renato Schifani che hanno assistito, nella Basilica Superiore di San Francesco, al Concerto di Natale diretto da Ennio Morricone. Il premier, accompagnato dalla consorte, è giunto con un quarto d'ora di ritardo rispetto alla tabella di marcia della visita; è stato accolto da padre Giuseppe Piemontese, Custode del Sacro Convento. É salito subito nella Basilica superiore, senza rilasciare dichiarazioni solo alla rivista del Sacro Convento `San Francesco Patrono d'Italia” ha rilasciato un'intervista.

“Il peggio è passato e oggi il dovere di tutti è non far tornare indietro l'Italia, non sprecare il sacrificio degli italiani - ha detto Monti -. I sacrifici fatti hanno dimostrato la serietà degli italiani e oggi gli italiani sono rispettati. L'Italia non è deragliata e ce la farà. Francesco è il santo del candore, dell'amore per la vita e della natura, ma anche della forza della fede che prevale nei momenti critici - ha aggiunto il premier -. Il suo esempio è anche per il nostro tempo un messaggio di speranza e un monito: non servirsi degli altri, ma servire gli altri, non anteporre l'interesse di parte al bene comune, pensare e agire non per il proprio vantaggio ma per il futuro della comunità.”

In Basilica padre Piemontese ha portato il saluto agli intervenuti. “Esprimo l'auspicio e l'augurio che questa rappresentazione musicale e canora del Presepe di Greccio - ha detto il Custode -, porti tutti noi e chi ascolterà il concerto, a fare la stessa esperienza di Francesco, cioè percepire e sperimentare la vicinanza dolce e rassicurante di Dio, incontrato nelle sembianze di un bambino appena nato”. Poi il concerto che ha visto impegnati il coro dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, guidato dal maestro Ciro Visco, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai e Massimo Ranieri che ha proposto una versione intima di “Quanno nascette ninno”, brano dal quale deriva “Tu scendi dalle stelle”. Variegato il programma, aperto da “Stille Nacht” e caratterizzato da brani internazionali legati al Natale; fra i brani proposti, uno dei classici Ennio Morricone e Ranieri di Morricone, premio Oscar alla carriera, “Mission”. Monti ha mantenuto il silenzio anche al termine quando, sotto una pioggia battente, è sceso nella Basilica inferiore per una breve visita. Fra i presenti il presidente della Corte Costituzionale, Alfonso Quaranta, il ministro Francesco Profumo, il cardinale Gianfranco Ravasi, il Nunzio Apostolico in Italia, monsignor Adriano Bernardini, il presidente dei Senato Renato Schifani. Monti proprio insieme a Schifani e ai Cardinale Ravasi ha visitato la Tomba di San Francesco Patrono d'Italia per un momento di preghiera. Prima di ripartire Monti si è fermato con la comunità del Sacro Convento per la cena.

La Nazione Lunedì 17 Dicembre 2012




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia