Sale la febbre del Calendimaggio 2011

Sarà un Calendimaggio all'insegna di Giotto? a un giorno dall'inizio della festa, con la città colorata dalle bandiere della Magnifica Parte de Sotto e della Nobilissima Parte de Sopra, i partaioli continuano a lavorare per laboratori e vicoli, con le bocche cucite su quello che sarà per le scene e i cortei di giovedì, venerdì e sabato. Pare comunque che entrambe le Parti abbiano mostrato "vivo interesse" per il ciclo giottesco (in coincidenza del centenario appena trascorso) e, in particolare alla celebre "cacciata dei diavoli". Oggi intanto, alle 11, nella Sala della Conciliazione ci sarà la premiazione del concorso "Carlo Lampone", riservato alle scuole, per elaborati scritti e grafici. Domani, alle 15, dopo i due cortei storici della Magnifica (piazzetta Garibaldi, Fontebella, via Frate Elia, piazza San Francesco, via Merry del Val, via Metastasio, e via San Paolo) e della Nobilissima (via San Rufino, via Dono Doni, via Sermei, piazza Santa Chiara, corso Mazzini) e la benedizione dei vessilli (San Francesco per Sotto, San Rufino per Sopra), alle 16 in piazza del Comune ci sarà l'arrivo dei cortei, il saluto del maestro de campo Alberto Bettoli e dei Priori Maggiori al sindaco, la restituzione del Palio e l'investitura della giuria; seguirà la gara dei balestrieri e alle 21,30 le scene di parte della Magnifica Parte de Sotto. Venerdì 6 maggio è il giorno di Madonna Primavera, con, alle 15,30, i giochi di sfida - corsa delle tregge, tiro alla fune e tiro con l'arco - tra le due parti; alle 21,30 ci saranno le scene di parte della Nobilissima Parte de Sopra. Sabato è il giorno de "La Tenzone": alle 15,30 entrano in scena i cortei delle Parti, al termine dei quali verranno letti i bandi di sfida. Alle 21,30 sarà invece la volta del canto, seguirà - a notte fonda - l'assegnazione del Palio. Per quanto riguarda gli eventi collaterali, sarà possibile - ricorda una nota dell'ente Calendimaggio - gustare porchetta e vino nelle taverne, festoso luogo d'incontro, di cameratesca convivialità e di avventurosi pronostici che immettono direttamente nel clima della vigilia. Sul piano logistico, novità per il palco - tribuna, affidato a una ditta specializzata della Romagna cui è stato richiesto anche l'allestimento di alcune postazioni per portatori di handicap, e anche per l'impianto di luci e di amplificazione.
"Complessivamente c'è stato un risparmio di circa ventimila euro rispetto ai costi sostenuti nella precedente edizione"
, spiega ancora la nota dell'Ente, la cui presidente Rita Pennacchi
"ha espresso vivo compiacimento per tutti i suoi collaboratori e ha rivolto un pensiero memore e grato a coloro che l'hanno preceduta nell'impegnativo mandato."
Tra le promozioni della Festa, Pennacchi ricorda
"la mostra allestita a Perugia all'interno della Rocca Paolina e l'elegante periodico in distribuzione gratuita, curato con passione e competenza da Alessandro Lampone, per presentare anche questa edizione della Festa con il suo cospicuo patrimonio di memorie e di immagini"
Corriere dell'Umbria Mercoledì 4 Maggio 2011




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia