Villa Fidelia senza gestore

Una battaglia legale "dorata". In ballo ci sono migliaia di euro e la gestione di un gioiello: Villa Fidelia a Spello. Una residenza immersa nel verde e che negli ultimi anni è stata il palcoscenico di numerosi grandi eventi. Musicali e non. […] Con una delibera del 24 gennaio, infatti, la Provincia, proprietaria dell'immobile che si trova nel territorio comunale di Spello, ha dato il via libera all'atto che segna la risoluzione consensuale della convenzione con il Consorzio Abn, soggetto che dal 2007 gestisce e ha il compito di valorizzare la struttura. Una convenzione che inizialmente sarebbe dovuta durare dieci anni e che, invece, viene adesso interrotta dopo nemmeno un lustro dalla sua stipula. Il motivo? Nell'atto della Giunta Guasticchi si parla di "gravi inadempimenti e inefficienze" riscontrate dalla Provincia nel corso degli anni nella gestione della Villa e che hanno portato addirittura alla sospensione dei pagamenti delle fatture a carico dell'Ente già dal 2009.

Note contabili per un valore di circa 269mila euro e che, in base alla convenzione, la Provincia doveva versare al Consorzio Abn. La vicenda è spinosa e già da tempo è in mano agli avvocati delle due parti. Decreti ingiuntivi, richieste di risoluzione del contratto, mancati guadagni e una gestione contestata: questi gli elementi che negli ultimi due anni si sono susseguiti fino ad arrivare all'atto di fine gennaio. Ma cosa si dice nella delibera? Partiamo dalla premessa: la Provincia e il Consorzio Abn hanno stipulato nel 2007 una convenzione per la durata di dieci anni.

In virtù delle "gravi inadempienze" nella gestione, così come riscontrato dall'Ente di piazza Italia e della richiesta di risoluzione del contratto avanzata dal Consorzio Abn per via dei mancati pagamenti della Provincia, le due parti si avviano a chiudere anticipatamente la convenzione con un esborso non indifferente per le casse provinciali.
La Provincia, infatti, pagherà al Consorzio Abn 269mila euro per il periodo in cui lo stesso Consorzio ha operato presso Villa Fidelia senza ricevere corrispettivi dall'Ente. Non solo. A titolo di lucro cessante la Provincia verserà 72mila e 500euro al Consorzio Abn. Soldi a cui si aggiungono interessi legali e spese varie per un totale di 341.265 euro che l'Ente dovrà pagare in due tranche al Consorzio. Da parte sua, invece, il Consorzio lascerà libera Villa Fidelia già dai prossimi giorni, appena verrà sottoscritto l'accordo di risoluzione consensuale.
Un futuro prossimo senza gestore quindi per Villa Fidelia, in attesa che vengano avviate le pratiche per arrivare ad una nuova convenzione.

Andrea Luccioli
Il Giornale dell'Umbria Martedì 22 Febbraio 2011




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia