Monna Anne Claire Della Porta, Parte de Sopra, è la Madonna Primavera dell'edizione 2009 del Calendimaggio.
Il titolo non influisce nell'assegnazione del Palio, non rientrando nell'ambito di giudizio dei giurati - chiamati a giudicare le scene di parte ed i cortei e i cori del sabato - ma dà diritto ai vincitori di esibirsi per primo nelle scene medievali dell'anno successivo, e non ha mancato di scatenare le goliardate dei "blu", giustamente orgogliosi dell'undicesima vittoria consecutiva celebrata con cori e canti "velenosi" rivolti ai partaioli de Sotto.
Netta la vittoria della Nobilissima, che si è aggiudicata tutte le prove d'abilità previste per l'elezione della regina della festa, ossia la corsa con le tregge, la gara del tiro alla fune e quella di tiro con la balestra (i balestrieri hanno tirato ieri, ma il risultato è stato reso noto solo oggi).
A Monna Anne Claire Della Porta, che si è aggiudicata il titolo grazie alla bravura dell'arciere Fabio Brunelli detto "Fabio del Tescio", è stata consegnata la Rosa di Maggio, realizzata e donata dall'orafa assisana Vera Bazzoffia, mentre all'arciere Fabio Brunelli è stato consegnato il trofeo Massimiliano Erzetti.
Coloratissimi e festosi i cortei delle due Parti, che hanno fatto da introduzione alle dieci Madonne, ognuna delle quali baciata da un raggio di sole in alcuni momenti forse incerto, ma non per questo meno beneaugurante: per la Nobilissima Parte de Sopra, oltre a Monna Anne Claire Della Porta, c'erano anche Monna Beatrice Mancinelli, Monna Giulia Lampone, Monna Michela Ascani e Monna Chiara Orbi, mentre la Magnifica Parte de Sotto ha presentato Monna Elena Balducci, Monna Elena Inei, Monna Cecilia Gorietti, Monna Francesca Romana Tardioli e Monna Agnese Salerno.
Le due parti si sono poi sfidate in giochi d'abilità e destrezza, la corsa con le tregge (pesanti 98 chili e chiamate Afrodite e Ares, rappresentano gli antichi carri utilizzati per il trasporto del fieno nelle zone più impervie delle montagne assisane) ed il tiro alla fune: la Nobilissima, come detto, ha primeggiato in tutte e tre le sfide (compresa quella della balestra, svoltasi ieri), aggiudicandosi così per l'undicesimo anno consecutivo la possibilità di eleggere la regina della festa.
Ed ora, la città e le due Parti sono in fermento per la sfida vera e propria, "La Tenzone", decisiva per l'assegnazione del Palio: domani i cortei storici e i cori della Magnifica e della Nobilissima si confronteranno e verranno giudicati dal terzetto composto da Ilaria Taddei, Cristian Gentilini e Stefano Reali.
Non prima, però, della lettura dei bandi di sfida, in cui i rappresentanti delle due fazioni in competizione metteranno alla prova la loro arte satirica e la loro abilità nella recitazione.
A tarda notte il verdetto della giuria e l'assegnazione del palio alla Parte vincente, coronamento di un anno di lavoro che sfocia in tre giorni di grande intensità, passione, poesia e spettacolo



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia