Grande successo per l'infiorata di Lourdes

Trenta mila visitatori hanno ammirato l'infiorata realizzata a Lourdes da oltre 120 infioratori italiani, la maggior parte provenienti dall'Umbria.
Nella notte tra il 30 settembre e il primo ottobre il grande tappeto di petalli hapreso forma per risplendere la mattina in occasione delle celebrazioni per i 150 dall'apparizione mariana.
Gli elogi sono anche arrivati dal vescovo di Lourdes che si è congratulato per l'opera realizzata.
"Non è stato facile mettere insieme 130 persone provenienti da 9 comuni diversi per realizzare pur con tecniche diverse la stessa infiorata - hanno commentato al ritorno gli organizzatori - .
Ma alla fine lo spirito costruttivo degli infioratori ha prevalso, tanto da maturarsi un grande affiatamento e il risultato lo si è visto dai 330 metri quadri di infiorata."
"Un ringraziamento va a tutti gli infioratori - afferma il presidente dell'associazione nazionale Città dell'Infiorata Sandro Vitali - e in particolare al presidente dell'Associazione ‘Le infiorate di Spello' Gianni Buono che ha curato insieme agli architetti Luciano Buono e Monia Caneschi il bozzetto dell'Infiorata, compresa la quantità di fiori necessari per la sua realizzazione.
É stata una esperienza importante per la promozione della cultura identitaria e delle tradizioni dei nostri territori."
All'Infiorata di Lourdes hanno partecipato gli infioratori delle città umbre di Spello, Cannara e Norcia insieme ai Comuni di Bolsena, Genzano, Alatri, Cervaro, Genazzano e Gerano.



0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia