Cartellone rivoltato, concerti annullati, nessuna garanzia per il palco in piazza e addirittura una doppia delibera di giunta per l'utilizzo, in date concomitanti, dello stesso teatro per due manifestazioni diverse.
Se un cittadino o un turista volesse seguire gli eventi estivi nella città serafica si troverebbe quantomeno frastornato tra slittamenti di date, annullamenti e altro.
Se poi il prossimo sabato 13 settembre decidesse di passare una serata culturale, avrebbe solo l'imbarazzo della scelta: dando un'occhiata al programma dell'Azienda di promozione turistica, infatti, potrebbe decidere tra il musical di successo "Chiara di Dio" di Carlo Tedeschi e il "IV concorso internazionale di canto lirico" a cura dell'Accademia Musicale Internazionale.
Un solo problema: secondo il programma, entrambi gli eventi si dovrebbero tenere nello stesso posto, il teatro Pietro Metastasio.
Una svista degli stampatori? Non proprio. La giunta comunale, infatti, ha deliberato l'ok per entrambi gli eventi. Un accadimento non dovuto a nessuna dimenticanza, per quanto grave potrebbe essere, ma ad una specifica scelta dell'Amministrazione fatta passare dalla giunta.
Insomma, una volta votata la prima delibera per l'utilizzo del teatro per il concorso internazionale e per altre manifestazioni, la giunta ha dato il "benservito" all'accademia per far posto ad un evento che, negli intenti dell'Amministrazione, dovrebbe avere maggior richiamo turistico, ossia il musical di Carlo Tedeschi.
Quale altro modo, se non quello di votare una seconda delibera, che stavolta concede il teatro alla compagnia che allestisce "Chiara di Dio"?
Cosicché, in maniera del tutto anomala, entrambi gli eventi si ritrovano in cartellone. C'è di più; infatti, anche tutti gli altri concerti che, da programma sono indicati al teatro Metastasio, non potranno essere svolti a causa dell'allestimento, in corso già da qualche tempo, di una scenografia fissa che farà da contorno al musical per tutti i tre mesi (9 agosto - 25 ottobre) di messa in scena. Il foglio informativo "Assisi Informa" riporta un concerto al Metastasio domani 31 luglio?
Non si farà, così come quello previsto per il 7 agosto.
Quello che però appare incomprensibile è che questo 'caos' di programmazione sia fatto proprio 'apposta'.
"Il musical - afferma l'assessore alla Cultura Leonardo Paoletti - dura tre mesi, garantisce un apertura costante ed è un modo per riattivare il Metastasio come centro culturale. Sulla seconda delibera si è concentrata la comunità di intenti da parte di tutti, del Comune e anche della Curia vescovile, entusiasta della messa in scena".
Ma l'impegno con l'accademia e i concerti "Umbriaestate'08"? L'assessore dice che saranno cercate "soluzioni alternative". Anche un evento della Croce Rossa, programmato al teatro, sarà spostato in 'altra sede'.
Insomma, programmi da buttare, una doppia delibera per l'uso del teatro, la mancanza di riferimenti certi sia per il pubblico, disorientato, che per le associazioni musicali e di altro genere che, con questo precedente, potrebbero trovarsi tranquillamente "spostate" dal luogo richiesto, e concesso, per un evento all'altro.
Non è il solo pasticcio che però ha caratterizzato la stagione estiva assisana. Anche gli eventi organizzati dal Consorzio AssisiSì hanno avuto fortune alterne, che pagano lo scotto di una organizzazione ancora acerba; saltata infatti la data della Eugenio Finardi Band per motivi, spiega il presidente del Consorzio Francesco Nizzi, "di indisponibilità dell'artista", risvolto ben diverso ha avuto il concerto annullato dell'Orchestra del Tirana Music Festival, che avrebbe dovuto esibirsi in piazza del Comune sabato 26.
Qualche membro indisposto o strumento dimenticato? Macchè: semplicemente, "non si sarebbe riuscita a garantire la dovuta assistenza nell'allestimento".
Caso anomalo per chi cura una stagione. Come non bastasse, il concerto "Pfm canta De André" previsto in piazza il 31 agosto slitterà al 24. Motivo: non toglier spazio alla finale nazionale di "Miss Teenager" a cura di un'associazione di Santa Maria degli Angeli. Non è abbastanza? Staremo a vedere quello che ci attende nel nuovo "programma" che sarà diffuso oggi.

Valentina Antonelli dal Corriere dell'Umbria




0 commenti

Posta un commento

Cerca notizie e informazioni su Assisi e l'Umbria

Cerca per argomento

Cerca per mese di pubblicazione

Alte notizie di Assisi e dintorni

Offerte di lavoro ad Assisi e dintorni

News dalla Provincia di Perugia